inEURoff 2018: punti di vista

L’eccellenza del panorama nazionale ed internazionale, artisti che propongono un lavoro di ricerca che fonde i linguaggi dell’arti performative in un contesto MULTIDISCIPLINARE. All’EUR le produzioni che dialogano con uno spazio architettonico simbolico e rarefatto, produzioni di grande formato ed impatto emotivo.

Proprio il fascino scaturito dalla sua architettura, dai suoi volumi e dalle sue forme, fa del COLONNATO del MUSEO DELLA CIVILTÀ ROMANA un elemento fondante del FESTIVAL.

A TRASTEVERE spettacoli e perfomance con un formato più snello, capaci di creare inaspettate relazioni con lo spettatore

Il tema dell’edizione di quest’anno fa eco e specchio ad una comunità che ha bisogno di ritrovare e rifondare i suoi valori. I differenti PUNTI DI VISTA aprono ad un possibile cammino.

“il senso e la consapevolezza di sé come entità distinta dalle altre e continua nel tempo” – La sicurezza che ci dà il vederci in un luogo, riconoscerci in un gruppo ma allo stesso tempo sentirci unici nella nostra personale e intima visione di noi stessi.
La nostra identità è il luogo dove siamo nati, la nostra storia, la storia prima della nostra storia, i nostri caratteri fisionomici e quelli psicologici, i nostri gusti e tutto ciò che va a delineare la visione che abbiamo e che gli altri hanno di noi.
Ogni singolo è identità non replicabile. È qualcosa da accrescere e contaminare; in un mutare continuo lasciamo un pezzo e ne inseriamo un altro, attraverso un costante passaggio di incontri e diverse realtà.
Se si teme il diverso, la nostra identità diventa una gabbia che ci annebbia la vista e la limita ad un perimetro ristretto.

Il programma

EUR – PIAZZA AGNELLI >> programma del 24 – 25 AGOSTO 2018

h 19.00 a chiusura

ISTALLAZIONE MECCANICA
di Ondadurto Teatro (ITA)
istallazione Site Specific – coproduzione

Le macchine di ONDADURTO sono il frutto della ricerca scenografica che la compagnia compie fin dai suoi esordi. Grandi strutture sono manipolate dagli stessi performer, che diventano al tempo stesso attori/danzatori e macchinisti. Essenziali nelle linee costitutive, le strutture sono progettate per essere mutanti, e si caratterizzano per la capacità di trasformazione. Le installazioni meccaniche vengono abitate e utilizzate da personaggi fiabeschi, provenienti da mondi lontani e culture diverse.

APE ROMEO Chef&Baker
aperitivo a cura della chef stellata Cristina Bowerman

h. 21:30

BEAUTIFUL BORDERS
di MARGINE OPERATIVO (ITA)
physical performance

I confini sono tutt’intorno a noi. Sono confini convenzionali e geografici, astratti e reali, fisici e mentali. Le identità individuali e collettive sono, al tempo stesso, costruite e fratturate dall’esperienza dell’attraversamento dei confini. L’attraversamento dei confini, oggi, è un drammatico campo di tensione in cui spesso la ricerca di una vita migliore si infrange sulla catastrofe della morte.

h. 22.00

TERRA MIA
di ONDADURTO TEATRO (ITA)
teatro urbano ANTEPRIMA coproduzione

TERRAMIA è un’opera multimediale originale, accessibile a un pubblico internazionale ed eterogeneo, che utilizza linguaggi scenici contemporanei e da vita a una feroce e travolgente indagine sull’assenza di identità. Identità disgregate, decomposte, come puzzle dalle soluzioni difficili e mutevoli. Uno spettacolo visivo dal forte impatto emotivo, un gioco al massacro alla ricerca di una identità tutta da inventare.

TRASTEVERE – PIAZZA SAN COSIMATO >> programma del 30 AGOSTO 2018

h. 16.00 – 17.30

SWING TRICKS
di CIRCUS FOLLIES (ITA)
performance

Japo è un artista poliedrico dal sorriso smagliante. Una delle sue specialità è la giocoleria con uno spettacolo concentrato di tecnica e empatia col pubblico. Ritmo incalzante, gag, e stile raffinato rendono lo show unico e originale, che non mancherà di far ridere e divertire!

h. 16.30 e 19.30

PASSEGGIATA PERFORMATIVA >> nuova edizione
di e con SARA MENNELLA (ITA)
auto-performance individuale

Quando si è obbligati lasciare le proprie radici, la propria placenta, tutto ciò che si è imparato e che si dà per conosciuto, la propria identità vacilla e ci si trova nudi in una realtà nuova e diversa. Un percorso itinerante dove il pubblico sarà chiamato a seguire il nostro personaggio  intimamente, diventando parte integrante e fondamentale della performance.

h. 17.00 e 18.40

ALLE ACQUE uomini e dei
di Cie Twain (ITA)
physical performance – danza

Un madrigale a tre corpi per esaltare le virtù dell’ Universo femmineo, dal corpo vivente al corpo narrato. Ispirato alle figure di Porzia e Lucrezia, narra la delicatezza dei due corpi femminili e la forza delle loro azioni. Scorrono lievi i temi fondamentali dell’esistenza, la perdita, la sopravvivenza al dolore, la rinascita, legati insieme ad una tenace fiducia nella potenza insopprimibile della vita.

h. 18.00

MR BANG
di Benjamin Delmas (UK)
one man show – circo contemporaneo

Mr. Bang, magico e pirotecnico, personaggio extra-ordinario, travolgente ed esplosivo. Sa tenere alta la tensione del pubblico durante tutta la durata del suo show con gag inedite, colpi di scena e battute incandescenti, dando vita allo spettacolo più adrenalinico a cui possiate partecipare. La voce fortemente tinta di blues, l’intensità dello sguardo e il carattere ironico e sensuale rendono la sua presenza in scena irresistibile.

h. 19.00

ADORO
di Cia Alta Gama (MEX/ESP)
circo contemporaneo

La vicenda di una coppia e del suo amore. Lei ci stupisce con la voce e la sua musica, mentre il suo assistente la interrompe di continuo. Un rapporto di coppia, con tutte le sue complicazioni, si trasforma e si stravolge di continuo. Uno spettacolo di clown, bicicletta e musica. Uno spettacolo che ci invita ad amare, ridere e sognare.