inEURoff 2019: Connections & Passages

L’eccellenza del panorama nazionale ed internazionale, artisti che propongono un lavoro di ricerca che fonde i linguaggi dell’arti performative in un contesto MULTIDISCIPLINARE. All’EUR le produzioni che dialogano con uno spazio architettonico simbolico e rarefatto, produzioni di grande formato ed impatto emotivo.

Proprio il fascino scaturito dalla sua architettura, dai suoi volumi e dalle sue forme, fa del COLONNATO del MUSEO DELLA CIVILTÀ ROMANA un elemento fondante del FESTIVAL.

A TRASTEVERE spettacoli e perfomance con un formato più snello, capaci di creare inaspettate relazioni con lo spettatore.

Connections & Passages è Il tema dell’edizione di quest’anno.

Connettere e creare passaggi, interazioni progettuali tra artisti e spazi urbani, con l’obiettivo di promuovere il dialogo e la coesione sociale.

Andare oltre i confini: i confini tra culture diverse, i confini tra i generi artistici, i confini tra spettatore e azione artistica, tra “utente” dell’evento e creatore dell’evento.

“…Una zona di contatto consente alle persone provenienti da contesti diversi di interagire e abbattere i confini culturali. Quando viene stabilita una zona di contatto, le persone sono in grado di acquisire una nuova prospettiva perché sono in grado di interagire con persone di culture diverse “.

Il programma

EUR – PIAZZA AGNELLI >> programma del 08 – 09 AGOSTO 2019

h 19.30 a chiusura

ISTALLAZIONE
di Ondadurto Teatro (ITA)
istallazione Site Specific – coproduzione

Le macchine di ONDADURTO sono il frutto della ricerca scenografica che la compagnia compie fin dai suoi esordi. Grandi strutture sono manipolate dagli stessi performer, che diventano al tempo stesso attori/danzatori e macchinisti. Essenziali nelle linee costitutive, le strutture sono progettate per essere mutanti, e si caratterizzano per la capacità di trasformazione.

APE ROMEO Chef&Baker
aperitivo a cura della chef stellata Cristina Bowerman

h. 21:15

A FLOWER IS NOT A FLOWER, OVVERO DEL CORPO SOLIDO
di AMALIA FRANCO (ITA)
Physical performance – contact zones / EU selection

Secondo quadro di Trittico. Lasciare andare con grazia, composizione in tre quadri sugli stati del corpo. Performance che nasce come apparizione e vive nelle commistioni tra la danza e le marionette ibride. L’utopia del corpo è il raggiungimento e mantenimento di una forma stabile, la sua forma perfetta, ogni volta delusa dalla fragilità, dalla sua costante e inevitabile possibilità di trasformazione.

h. 21.45

MERAVIGLIA !
di ONDADURTO TEATRO (ITA)
Teatro Urbano – coproduzione

Un viaggio surreale e onirico alla riscoperta della meraviglia della natura. Suggestioni emozionali, macchinari e personaggi surreali, attraverso il teatro fisico, il nouveau cirque e il gesto, provocheranno lo spettatore dando vita a un linguaggio visivo dal forte impatto, capace di dialogare con persone di ogni età, etnia e cultura e di raggiungere un pubblico internazionale.

TRASTEVERE – PIAZZA SAN COSIMATO >> programma del 29 AGOSTO 2019

h. 16.00 – 18.00

CORPUS MUNDI
di BARBARA CARAVALHO (BRA)
Physical performance – dance – contact zones / EU selection

In uno spazio ancestrale, una ragazza rivive le storie e i ricordi di sua madre, sua nonna e bisnonna nelle loro resistenze, scelte e patrimoni. La performance/rituale è una cura per guarire il femminile e affonda il proprio lavoro nella ricerca dei tanti aspetti del corpo femminile, collegando memorie e rivivendo esperienze di donne di paesi diversi.

h. 16.30 e 18.30

UNAiUNA
di Marina Fullana Covas (ES)
Physical performance – dance – contact zones / EU selection

All inclusive, un autoriflessivo e critico sguardo al ruolo assunto quando noi diventiamo turisti in un contesto sociale in cui globalizzazione, sovraffollamento e paura dello straniero sono questioni attuali.

h. 17.00

DANCE & BAMBOO
di antagontheaterAKTion (DE/BRA/LT)
Physical performance

I virtuosi musicisti di antagontheaterAKTion dimostreranno le loro peculiarità e abilità, avvalendosi di un linguaggio corporeo, musicale e vocale, L’obiettivo di Antagon è liberare l’energia che scorre fra la scena e il pubblico con una relazione aperta, onesta e diretta che rimette al centro l’essere umano.

h. 18.00

HOOPELAÏ
di Andreanne Thiboutot (CANADA)
Circo Contemporaneo Coproduzione internazionale tra Canada e Belgio

Un’elegante donna si stordisce a far girare i suoi hula hoops. Sono i cerchi o l’amore che producono quest’effetto? Con disinvoltura e spensieratezza, Madame Jocelyne vi porta in un universo di prodezze con grande semplicità. Hoopelaï, una commedia romantica che scalda i cuori.

h. 19.30

LICHT WESEN PARADE
di antagontheaterAKTion (DE/BRA/LT)
Physical performance

Trampolieri, percussionisti e danzatori, ci aiutano a far rallentare il tempo, a bloccarlo per darci la possibilità di respirare e prendere coscienza sulle nostre priorità. Corpo, percussioni e il suono della voce, per scandire una moderna danza rituale che ha il fine di riappropriarsi del culto dell’acqua come fonte di vita.